Condizioni generali (data aggiornamento: 04/09/2012)
della ditta BLECH-TEC GmbH Hauptstraße 7, 82054 Sauerlach/Altkirchen, Germania
 

§ 1 Aspetti generali e ambito di validità

  1. Le nostre forniture e i nostri servizi si basano esclusivamente sulle nostre condizioni generali e su eventuali accordi contrattuali separati. Senza la nostra esplicita approvazione scritta non possiamo accettare le condizioni del cliente opposte o divergenti dalle nostre condizioni generali. Le nostre condizioni si applicano anche qualora, pur a conoscenza di condizioni del cliente opposte o divergenti dalle nostre condizioni, effettuiamo la fornitura senza riserve al cliente.
     
  2. Tutti gli accordi stipulati fra noi e il cliente ai fini dell'adempimento di un contratto sono riportati per iscritto nel presente contratto.
     
  3. Le presenti condizioni valgono soltanto per le imprese ai sensi del § 310 comma 1 BGB (Codice civile tedesco).

§ 2 Offerta - Documentazione dell'offerta

  1. Le nostre offerte non sono vincolanti.
     
  2. Se l'ordine del cliente è qualificabile come offerta ai sensi del § 145 BGB (Codice civile tedesco), possiamo accettarlo entro 2 settimane.
     
  3. Per eventuali illustrazioni, disegni, calcoli e altra documentazione ci riserviamo i relativi diritti d’autore e di proprietà. Questo vale anche per tutti quei documenti scritti definiti come "confidenziali". Per l’eventuale cessione a terzi il cliente necessita della nostra espressa approvazione scritta.

§ 3 Prezzi

  1. Se non diversamente specificato nella conferma d’ordine, i nostri prezzi sono da intendersi "franco fabbrica", imballaggi esclusi. L’imballaggio viene fatturato separatamente.
     
  2. I nostri prezzi non includono l'IVA a norma di legge. Al momento dell'emissione della fattura questa viene riportata separatamente in fattura per il relativo ammontare di legge.

§ 4 Pagamento - Ritardo di pagamento

  1. Se non diversamente specificato nella conferma d’ordine o nella fattura, il compenso deve essere pagato al netto (senza detrazione) al ricevimento della fattura.
     
  2. La detrazione dello sconto necessita di apposito accordo scritto.
     
  3. Se il cliente non rispetta il termine di pagamento pattuito, a partire dalla scadenza di pagamento vengono calcolati interessi per il relativo ammontare di legge. Resta impregiudicata la facoltà di dimostrare maggiori danni. Prima del pagamento di importi scaduti non siamo obbligati ad alcuna ulteriore fornitura, se il cliente non presta apposita garanzia. In caso di mancato pagamento imputabile al cliente di una fattura scaduta, tutte le fatture aperte diventano immediatamente esigibili senza detrazione dello sconto.
     
  4. Al cliente spettano diritti di compensazione solo se le sue contropretese vengono legalmente accertate, non vengono contestate o vengono da noi riconosciute. Inoltre, ha facoltà di esercitare un diritto di ritenzione solo nel caso in cui la sua contropretesa trovi fondamento nello stesso rapporto contrattuale.
     
  5. Se la situazione patrimoniale del cliente peggiora in modo significativo dopo la stipula del contratto e se per questo viene compromesso il nostro diritto di contropretesa, abbiamo il diritto di rifiutare la prestazione fino alla determinazione di una controprestazione o della prestazione di una sicurezza.

§ 5 Oggetto del contratto

  1. I nostri dati su dimensioni, pesi, capacità di prestazione o materiale sono accurati, tuttavia non sono vincolanti, sempreché non siano stati dichiarati espressamente vincolanti. Non viene concessa una garanzia della qualità che va oltre a una possibile garanzia concessa nell'ambito del contratto. Lo stesso vale per tutte le indicazioni e proposte di costruzione. Ci riserviamo il diritto di apportare modifiche dettate dall'evoluzione tecnica.
     
  2. Le proprietà contrattuali della merce acquistata si basano esclusivamente sugli accordi scritti. Le aspettative da parte del cliente non vengono considerate.
     
  3. I modelli, gli utensili e altre attrezzature per l'esecuzione di un ordine rimangono sempre di nostra proprietà anche se addebitiamo una parte dei costi.

§ 6 Tempi di consegna – Fornitura- Ritardo di fornitura

  1. La decorrenza dei tempi di consegna da noi indicati presuppone il chiarimento completo di tutte le questioni commerciali e tecniche tra le parti contrattuali.
     
  2. L’adempimento dell'obbligo di fornitura da parte nostra presuppone da parte del cliente la puntuale e regolare esecuzione degli impegni assunti, come ad esempio la presentazione dei certificati o delle autorizzazioni amministrative necessarie oppure il pagamento di un acconto pattuito. Se ciò non avviene, i tempi di consegna si prolungano di conseguenza. È fatta salva l’eccezione in ordine al mancato adempimento contrattuale.
     
  3. Il termine di consegna viene considerato rispettato, se entro la scadenza l’oggetto della fornitura ha lasciato la fabbrica o è stato trasmesso l’avviso di merce pronta per la spedizione. Se è stato pattuito un collaudo, fa fede il termine di collaudo e, in via subordinata, l'avviso di disponibilità alla presa in carico, eccetto in caso di rifiuto giustificato del collaudo.
     
  4. Se il cliente è in ritardo con l’eventuale accettazione o se viola per propria colpa qualsiasi altro obbligo di collaborazione, abbiamo il diritto di chiedere un risarcimento del danno subito comprese le eventuali spese aggiuntive. Sono fatti salvi altri diritti.
     
  5. Se sussistono i presupposti del paragrafo (4), il pericolo di deperimento o deterioramento casuale dell'oggetto della fornitura è riconducibile al cliente, dal momento che questi si trova in mora di accettazione e pagamento.
     
  6. In base alle vigenti disposizioni di legge siamo responsabili per il ritardo di fornitura, qualora il contratto si configuri come contratto a termine fisso ai sensi del § 323 comma 2 n. 2 BGB (Codice civile tedesco) o del § 376 HGB (Codice di commercio tedesco). In base alle vigenti disposizioni di legge siamo anche responsabili, qualora il cliente, in seguito a un ritardo di fornitura imputabile a noi, abbia il diritto di rivendicare che sia venuto meno il suo interesse all'ulteriore adempimento del contratto.
     
  7. In base alle vigenti disposizioni di legge siamo inoltre responsabili nella misura in cui il ritardo di fornitura si basi su una violazione del contratto per dolo o colpa grave a noi imputabile. Nella misura in cui il ritardo di fornitura non sia dovuto a una violazione del contratto per dolo imputabile a noi, la nostra responsabilità relativa al risarcimento dei danni in questione è di norma limitata ai danni comunemente prevedibili.
     
  8. Rispondiamo ai sensi delle vigenti disposizioni di legge anche qualora il ritardo di fornitura imputabile a noi sia riconducibile alla violazione colposa di un obbligo contrattuale fondamentale; in questo caso la responsabilità in materia di risarcimento danni è limitata ai danni comunemente prevedibili.
     
  9. Sono fatti salvi ulteriori rivendicazioni e diritti di legge del cliente.
     
  10. In caso di consegna "franco domicilio", "franco cantiere" o "franco luogo di utilizzo" il cliente deve provvedere a che il punto di ricevimento sia ben accessibile con il relativo mezzo di trasporto e che siano a disposizione ausilii idonei (ad es. gru, impilatore, ecc.).
     
  11. Gli eventi al di fuori della nostra sfera di decisione e di influenza o altri eventi che compromettono la consegna puntuale e che non sono imputabili al cliente, ad es. stato di guerra e di emergenza, inondazioni, embarghi, congestioni del traffico, conflitti sindacali, interruzioni del lavoro, mancanza di materiali o energia e simili, ci autorizzano a ritardare opportunamente la consegna senza che il committente possa per questo vantare dei diritti nei nostri confronti. Se l'impedimento a effettuare la prestazione dovesse durare più di 3 mesi, sia il cliente, sia noi abbiamo il diritto di recedere dal contratto.

§ 7 Trasferimento dei rischi – Imballaggio

  1. Il rischio viene trasferito al cliente quando l'oggetto della fornitura lascia la fabbrica, anche nel caso in cui vengano effettuate forniture parziali o se ci siamo fatti carico di altre prestazioni come, ad esempio, dei costi di spedizione o della consegna. Se è stato pattuito un collaudo, questo fa fede ai fini del trasferimento del rischio. Questo deve essere effettuato senza ritardi alla data del collaudo, in via subordinata dopo il nostro avviso di disponibilità al collaudo. Il cliente non può rifiutare il collaudo in caso di vizio non sostanziale.
     
  2. Se la spedizione o il collaudo ritardano a seguito di circostanze non imputabili a noi, il rischio viene trasferito al cliente dal giorno dell’avviso di pronta spedizione o di disponibilità al collaudo.
     
  3. Sono ammesse forniture parziali nella misura in cui questo sia ragionevole per il cliente.
     
  4. Salvo diversa pattuizione, il tipo di imballaggio, il tipo e la modalità di spedizione vengono definiti da noi.
     
  5. Se non diversamente specificato nella conferma d’ordine, viene pattuita la spedizione "franco fabbrica".
     
  6. Non vengono ritirati imballaggi di trasporto o di altro tipo conformemente al decreto in materia di imballaggi; sono esclusi pallet e gabbie. Il cliente è tenuto a smaltire gli imballaggi a proprie spese.
     
  7. Se il cliente lo richiede, copriremo la consegna da un'assicurazione sul trasporto; i costi sostenuti sono a carico del cliente.

§ 8 Responsabilità per i vizi della cosa

  1. I diritti del cliente in caso di vizi presuppongono da parte dello stesso il rispetto degli obblighi di controllo e segnalazione degli eventuali vizi ai sensi del § 377, 381 II HGB (Codice di commercio tedesco).
     
  2. In caso di un vizio a noi imputabile, il successivo adempimento avviene, a nostra discrezione, attraverso una riparazione o una fornitura sostitutiva di un bene nuovo privo di vizi. In caso di successivo adempimento, abbiamo l’obbligo di sostenere tutte le spese, in particolare relative a trasporto, pedaggio, lavorazione e materiale, affrontate per rimuovere i vizi in questione, a meno che questi costi non aumentino a causa del fatto che l'oggetto della fornitura è stato trasportato in un luogo diverso dal luogo di esecuzione e che pertanto dobbiamo sostenere oneri sproporzionati ai sensi del § 439 comma 3 BGB (Codice civile tedesco).
     
  3. Il cliente ha il diritto di recedere dal contratto nell’ambito delle disposizioni di legge, qualora, nel rispetto dei casi eccezionali di legge, facciamo trascorrere infruttuosamente un termine da lui stabilito per la riparazione o fornitura sostitutiva a causa di un vizio della cosa. Se vi è solo un difetto irrilevante, il diritto del cliente si limita a una riduzione del corrispettivo pattuito. Per il resto, il diritto a una riduzione del corrispettivo pattuito è escluso. In particolare, viene declinata qualsiasi responsabilità nei seguenti casi: utilizzo inadeguato o improprio, montaggio errato da parte del cliente o di terzi, normale usura, uso errato o negligente, manutenzione non regolare; se questi casi sono indipendenti dalla nostra volontà.
     
  4. In base alle vigenti disposizioni di legge rispondiamo nella misura in cui il cliente vanta diritti di risarcimento dei danni, basati su dolo o colpa grave, incluso il dolo o la colpa grave dei nostri rappresentanti o ausiliari. A condizione che non vengano imputate a noi, ai nostri rappresentanti e ai nostri ausiliari violazioni intenzionali del contratto, la responsabilità relativa al risarcimento dei danni è limitata di norma ai danni tipici prevedibili.
     
  5. In base alle vigenti disposizioni di legge rispondiamo nella misura in cui abbiamo commesso una violazione colposa di un obbligo contrattuale fondamentale; in questo caso, la responsabilità in materia di risarcimento danni è però limitata ai danni comunemente prevedibili.
     
  6. Nel caso in cui al cliente spetti un diritto di risarcimento del danno in luogo della prestazione, la nostra responsabilità è limitata al risarcimento dei danni tipici prevedibili.
     
  7. Resta impregiudicata la responsabilità per morte, lesioni corporali o danni alla salute; questo vale anche per la responsabilità obbligatoria secondo la legge relativa sulla responsabilità del prodotto.
     
  8. Salvo diversamente disciplinato in precedenza, è esclusa qualsiasi responsabilità.
     
  9. Il termine di prescrizione per la rivendicazione di vizi è di 12 mesi, calcolati dal trapasso del rischio; per tutti gli altri diritti vale un obbligo di esclusione di 18 mesi, che inizia dal momento in cui si viene a conoscenza del danno e dell'autore del danno.
     
  10. Resta impregiudicato il termine di prescrizione in caso di un diritto di rivalsa ai sensi dei §§ 478, 479 BGB (Codice civile tedesco); il termine è di 5 anni, calcolati a partire dalla consegna del bene difettoso e scade al massimo dopo due mesi da quando il cliente ha soddisfatto le richieste del consumatore.

§ 9 Responsabilità generale

  1. È da escludersi un’ulteriore responsabilità per risarcimento danni che esuli da quella regolata nel § 8, indipendentemente dalla natura giuridica del diritto esercitato. Questo vale in particolare per i diritti di risarcimento dei danni per responsabilità precontrattuale, in seguito ad altri eventuali inadempimenti di obblighi oppure in seguito a rivendicazioni illecite relative al risarcimento dei danni ai sensi del § 823 BGB (Codice civile tedesco).
     
  2. Nella misura in cui la responsabilità relativa al risarcimento dei danni nei nostri confronti è esclusa o limitata, ciò vale anche per la responsabilità personale relativa al risarcimento dei danni dei nostri dipendenti, collaboratori, rappresentanti e ausiliari.

§ 10 Garanzia di riserva di proprietà

  1. Ci riserviamo la proprietà illimitata dell'oggetto della fornitura fino al ricevimento di tutti i pagamenti derivanti dalla relazione commerciale. In caso di comportamento del cliente contrario ai termini del contratto, in particolare in caso di ritardato pagamento, abbiamo la facoltà di riprenderci l'oggetto della fornitura dopo aver stabilito un termine adeguato. Il ritiro dell'oggetto della fornitura da parte nostra non implica il recesso dal contratto, salvo averlo espressamente dichiarato per iscritto. Se il cliente è in ritardo di oltre 10 giorni lavorativi con i pagamenti scaduti, su richiesta è tenuto alla restituzione dell'oggetto della fornitura.
     
  2. Siamo autorizzati ad assicurare l'oggetto della fornitura a spese del cliente contro furto, danni da rottura, incendio, acqua e altri danni, se il cliente non dimostra di aver stipulato lui stesso l'assicurazione.
     
  3. Il cliente deve comunicarci prontamente eventuali pignoramenti o altri interventi di terzi onde consentirci di esperire un’azione ai sensi del § 771 ZPO (Codice di procedura civile tedesco). Laddove un soggetto terzo non sia in condizione di rifonderci le spese giudiziali ed extragiudiziali di un’azione ai sensi del § 771 ZPO (Codice di procedura civile tedesco), il cliente risponde dell'ammanco a noi causato.
     
  4. Il cliente ha il diritto di rivendere l'oggetto della fornitura nell'ambito della sua regolare attività commerciale; tuttavia, ci cede sin da ora tutti i crediti per l'ammontare dell'importo finale della fattura (inclusa IVA) vantati per la rivendita nei confronti dei propri acquirenti o di terzi, indipendentemente dal fatto che l'oggetto della fornitura sia stato rivenduto senza o dopo lavorazione. Il cliente è autorizzato a riscuotere il credito anche dopo la cessione. Resta impregiudicata la nostra facoltà di riscuotere personalmente il credito. Tuttavia, ci impegniamo a non riscuotere il credito se il cliente adempie ai suoi obblighi di pagamento dai ricavi ricevuti, se non è moroso e soprattutto se non è stata presentata domanda di apertura di una procedura fallimentare, d'insolvenza o conciliazione o se non sussiste l'amministrazione controllata. In tal caso possiamo richiedere che il cliente di comunichi i crediti ceduti e i relativi debitori, nonché che fornisca tutti i dati necessari per l’incasso, consegni la relativa documentazione e comunichi la cessione ai debitori (terzi).
     
  5. La lavorazione o ricomposizione dell'oggetto della fornitura da parte del cliente viene effettuata sempre per nostro conto. Se l'oggetto della fornitura viene lavorato insieme ad altri oggetti non appartenenti a noi, acquisiamo la comproprietà del nuovo bene in proporzione al valore dell'oggetto della fornitura (importo finale della fattura inclusa IVA) rispetto agli altri oggetti trasformati al momento della lavorazione. Per il bene risultante dalla lavorazione vale quanto previsto per l'oggetto fornito con riserva di proprietà.
     
  6. Se l'oggetto della fornitura viene inseparabilmente mescolato o mischiato ad altre merci non appartenenti a noi, acquisiamo la comproprietà del nuovo bene in proporzione al valore del bene da noi fornito (importo della fattura inclusa IVA) rispetto agli altri oggetti mescolati o mischiati al momento della commistione o del mescolamento. Se il mescolamento o la commistione avvengono in modo che il bene del cliente sia da considerarsi come bene principale, rimane inteso che il cliente trasferisce la comproprietà a nostro favore nella percentuale corrispondente. Il cliente custodisce per noi la proprietà esclusiva o la comproprietà risultante.
     
  7. A garanzia dei crediti vantati nei suoi confronti, il cliente ci cede anche i crediti nei confronti di terzi vantati in seguito all'unione del bene da noi fornito con un terreno.
     
  8. Ci impegniamo su richiesta del cliente a svincolare le garanzie di nostra competenza soltanto nella misura in cui il valore realizzabile delle nostre garanzie supera il 10% dei crediti da garantire; la scelta delle garanzie da svincolare spetta a noi.

§ 11 Foro competente – luogo d'adempimento

  1. Se il cliente è un commerciante, viene pattuito come foro competente il tribunale presso la nostra sede legale; tuttavia, abbiamo il diritto di citare il cliente in giudizio anche presso la sua sede legale.
     
  2. Il diritto vigente è il diritto della Repubblica Federale di Germania, ad esclusione delle norme del diritto di compravendita internazionale UN.
     
  3. Se non diversamente specificato nella conferma d’ordine, il luogo d'adempimento è la nostra sede legale.
     

[Stampa la pagina]

 



 
 
 

(c) p3systems